Il 10 Giugno 2020 Inaugurazione Galleria – Comunicato Stampa

Details


Map

La galleria Basile Contemporary è lieta di annunciare l’inizio della propria attività il prossimo 10 giugno 2021 alle ore 18:30 nella sede di via di Parione 10 con la mostra collettiva degli artisti Paolo Grassino, Simone Pellegrini e Emanuele Sartori, dal titolo  “MUTEVOLI REALTA” a cura di Alberto Dambruoso.

 

I luoghi espositivi  sono luoghi sospesi in cui si offre allo spettatore, un “mondo altro” rispetto all’assiduo ripetersi di fatti presenti nello spazio e nel tempo.

In mostra verranno presentate le opere realizzate nel corso dell’ultimo anno da tre artisti di primo piano nel panorama artistico nazionale. Si tratta di opere che seppur diverse nella tecnica esecutiva (scultura ed istallazione per Grassino, pittura su pergamena per Pellegrini, collage e pittura su tela per Sartori) sono molto simili nella sostanza. Trattano infatti della natura transitoria e mutevole delle nostre esistenze e per estensione anche della società in cui viviamo.

La realtà è ciò che è o ciò che potrebbe essere? Esiste qualcosa di certo o tutto è da ascriversi all’interno della sfera del transuente? Tutti e tre gli artisti, attraverso un’indagine speculativa di grande rigore, hanno dato vita, attraverso i loro lavori , ad una mostra, che si interroga su come ciò che appare si trasforma, su come le immagini che quotidianamente i nostri occhi captano vengono poi metabolizzate dal nostro sentire, dalla nostra cultura, dal nostro vivere, per essere poi incasellate nella nostra mente, in una forma differente  dall’originaria visione.

 

PAOLO GRASSINO :   “La mia è una riflessione sulle derive della società attuale ,sospesa sul crinale, tra il naturale e artificiale, tra precarietà e mutazione,

 

SIMONE PELLEGRINI: “Ogni forma vira o si cerca nella sua deformazione, piega, flette, rovescia fino ad accedere ad una sorta di dissomiglianza ( di qui fioriture astrattive che tratto come fossero campi di forza o temporanee cristallizzazioni di tensioni )

 

EMANUELE SARTORI: “Cio’ che vedo nel reale non si tiene assieme….è come un continuo cedimento dell immagine( le cose, gli oggetti, sono sillabe di una lingua che mi suggerisce altro da cio’ che appare ) essa si presenta a me nella sua ambiguità alla quale “provo a porre rimedio” , ecco perché il linguaggio che uso parte da uno già esistente ( foto, immagini) quasi fosse testimonianza che non invento nulla.

 

 

Inaugurazione 10 Giugno2021 h 18:30

Via di Parione, 10

Orari: MARTEDI/SABATO DALLE 11:00 ALLE 20:00

This event was posted in , by FedericoCaloi.